La storia

Nel 2000, Giovanni Cusaro laureato in medicina e in farmacia dopo 30 anni di lavoro in ospedale, decide di dedicarsi alla medicina naturale e si trasferisce nella cascina di famiglia. Nei 2 Ettari di terreno attigui alla cascina dove 100 anni fa nonno Giovanni coltivava riso, il Dottor Cusaro si dedica alla coltivazione, con le tecniche di lotta integrata e senza uso di prodotti chimici, di mirtilli, more, lamponi, ribes, uva spina,  piante aromatiche ed officinali.

E’ la voglia di fare scoprire e condividere con altri la sua passione, che lo spingono ad inaugurare nel 2002 il laboratorio di produzione di confetture e nettari di frutta e nel 2003 l’agriturismo, con camere ricavate dalla vecchia casa delle mondine e, successivamente, il ristorante  dove gustare i prodotti dell’azienda agricola.

Nel 2010 vengono completati gli ultimi lavori e recuperate altre 6 camere dal vecchio essiccatoio. L’agriturismo si può ormai definire eco-friendly: oltre ai metodi naturali di coltivazione, l’isolamento termico dei tetti è stato realizzato con pannelli di fibra di legno, il riscaldamento funziona con caldaia a pellet, pannelli solari forniscono l’acqua calda e l’ impianto fotovoltaico produce tutta l’energia elettrica che occorre.

Nel 2014 si aggiunge un nuovo tassello all'Azienda Agricola Vignarello viene ripresa la coltivazione del riso.


Giovanni Cusaro e tutto il suo staff, vi aspettano per farvi scoprire questa piccola oasi verde lontana  dall'inquinamento ma vicina e facile da raggiungere, dove vista, udito, olfatto, gusto e tatto possono finalmente recuperare un sano ed antico equilibrio.